mercoledì 15 gennaio 2014

MipiacequandoDIY: Una candela da un mandarino

Amizi,
 l'anno è appena cominciato e io mi sento la testa formicolante e piena zuppa di idee, alcune riuscirò a svilupparle, alcune le lascerò per strada, alcune le donerò ad altri e altre torneranno nel dimenticatoio. Per ora ho deciso di godermi questo fecondo momento creativo, cerco in tutti i modi di sottrarmi ai tentacoli della vita razionale nella quale viviamo tutti e, almeno nel fine settimana, mi dedico a una vita spensierata fatta di colori, odori, persone e sorrisi.
Oggi, nel silenzio pomeridiano della mia camera e rigorosamente scalza, ho deciso di dilettarmi in questa impresa già ammirata a casa dei vicini per lo scorso Natale.
Se volete farmi compagnia vi spiego come ho fatto a ricavare una candela da una buccia di mandarino.

Quello che vi serve è:

-1 o più mandarini
-olio da cucina (d'oliva oppure olio di semi)

a- La prima cosa da fare è sbucciare a metà il mandarino con cautela lasciando intatto il peduncolo bianco che farà da stoppino;
b- una volta finito di sbucciare il mandarino, se il peduncolo è troppo esile, potete supportarlo con uno stuzzicadenti spezzato a metà o con un po' di carta arrotolata;
c- accendete la nostra "candela", potrebbe volerci un po' di tempo quindi, abbiate un po' di pazienza.














Piccolo aggiornamento: mia madre mi sta gridando che la candela ha cominciato a profumare, sarà un miracolo o lo scherzo di un balordo?
Altro aggiornamento: nessun mandarino è stato maltrattato durante la produzione di questo post.

Ora, ufficialmente, scappo.

Adoro-vi

18 commenti:

  1. Infatti, immagino la casa profumatissima... Che bell'idea!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Semplice e carina anche se è un po' scomodo trasportarle da un ambiente all'altro considerando che man mano che si riscalda diventa molto debole, specialmente con l'olio dentro :)

      Elimina
  2. io ci mettevo anche la parte superiore ritagliando delle finestrelle, dura di meno, ma è carina

    RispondiElimina
  3. Idea geniale! Chissà che profumo;) baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi domando se funzionerebbe anche con le bucce d'arancia

      Elimina
  4. Con il gatto maldestro che gira in casa non posso accendere candele, ma metto il mandarino sul termosifone per sentire il profumo, con qualche chiodo di garofano infilato. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, in effetti si, potrebbe farsi male anche lui, il mandarino sul termosifone è un evergreen :) un bacio

      Elimina
  5. Beeeeelissima idea, soprattutto quando hai la cucina invasa da mandarini :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, pensa che bella botta di colore poi!

      Elimina
  6. I mandarini sono nemici di Lila, ma solo per provare a fare questa candela potrei anche violentarmi psicologicamente e riuscire a comprare un mandarino :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In verità i mandarini erano anche nemici di Veronica (un pò tutta la frutta, dipende però) ma una volta vista questa cosa dai vicini, ho dovuto emularli e alla fine il mandarino mi è anche toccato mangiarlo!

      Elimina
  7. E quando si spegne la candela...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello me lo può raccontare mia nonna, l'ho affidata a lei xD

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
- See more at: http://kaleidoscope90.blogspot.it/2013/05/blogging-pin-it-post.html#comment-form